Biografia

Alberto Bocchino
 

Ha iniziato gli studi sotto la guida del M° Angelo Gilardino con cui si è diplomato presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria, dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo musicale “G. B. Viotti” di Vercelli. Ha quindi partecipato a corsi di perfezionamento tenuti dai Maestri Angelo Gilardino e Pier Narciso Masi e ha studiato composizione con il M° Bruno Bettinelli.
Dopo aver iniziato l’attività concertistica come solista, si è successivamente rivolto alla musica da camera formando, con il chitarrista Antonello Ghidoni, un duo di chitarre protagonista nelle più importanti manifestazioni concertistiche in Italia, Europa ed America centrale; sempre con la stessa formazione ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Città di Stresa”. Ha partecipato a trasmissioni radiofoniche e televisive tra cui “Giovani Maestri” a Radio Vaticana, Rai Radio 3, Televisa, Messico, Televisione di Stato argentina. È stato inoltre dedicatario di alcuni brani di compositori tra cui Pierre Wissmer, Nicola Campogrande, Sergio Chiereghin, Vittorio Zago.
L’attività concertistica, svolta con formazioni cameristiche differenti (violino, pianoforte, flauto e varie) è stata accompagnata da un’intensa attività discografica con incisioni relative soprattutto al repertorio del ‘900. In prima assoluta le due raccolte di Preludi e Fughe di Mario Castelnuovo Tedesco, con la favorevole recensione di Massimo Mila; la raccolta di brani per due chitarre di B. Bettinelli, Daniel-Lesur, S. Chiereghin, J. Absil. Sempre in prima assoluta l’opera integrale per due chitarre di J. K. Mertz.
Nel 1997, con il flautista Michele Mo e la pianista Paola Motta, ha costituito il Trio Hausopera con cui ha effettuato numerose tournée in Europa, America del Sud, Stati Uniti, Asia e Africa, oltre alla realizzazione di un CD contenente Arie d’Opera italiana elaborate in forma cameristica per la casa discografica Rugginenti di Milano. Attualmente, inoltre, si esibisce in duo con il bandoneonista Daniele Di Bonaventura con cui ha  eseguito il Double Concerto per chitarra, bandoneon e orchestra d’archi di Astor Piazzolla, presso la sala del conservatorio di Torino. Di recente, con l’attore Federico Grassi e la collaborazione dell’incisore Roberto Gianinetti, ha portato in scena lo spettacolo Dopo la Tempesta, con la regia di Federico Grassi.
Ha tenuto corsi di perfezionamento presso le Università di Stoccarda, Messico City, Buenos Aires, Montevideo e San Paolo del Brasile.
Ha inoltre, al suo attivo, una pubblicazione di brani per flauto e chitarra curata dalla casa editrice Bèrben. Di recente è stato pubblicato il CD “FOR”, con brani originali, realizzato in collaborazione con il chitarrista Marco Ielmini per l’etichetta M.A.P. di Milano.


He started his studies with Angelo Gilardino getting his diploma by the Conservatoire “A. Vivaldi” in Alessandria, after having achieved his diploma by the Academy of music “G. B. Viotti” in Vercelli. After that, he followed many specialization courses with Angelo Gilardino and Pier Narciso Masi and he studied composition with Bruno Bettinelli.
He started his concert activity as soloist and then he turned his attention to the chamber music, making with the guitar player Antonello Ghidoni a guitar duo, present in all the most important concert shows in Italy, Europe and Central America. This duo won the first absolute prize in the International Musical Contest  “Città di Stresa”.
He took part to many radio and television shows like “Giovani Maestri” at the Vatican Radio, Rai Radio 3, Mexican Televisa, the National Argentine Radio etc. Some important composers like Pierre Wissmer, Nicola Campogrande, Sergio Chiereghin and Vittorio Zago dedicated to him some of their compositions.
Together with his concert activity, carried out with different chamber music groups (violin, piano, flute and others), he also had an intense discographic activity, recording most of all pieces of the ‘900 repertoire. He has been the first one to record the two collections of Preludes and Fugues by Mario Castelnuovo Tedesco, with the favourable review of Massimo Mila, the collection of compositions for two guitars by B. Bettinelli, Daniel-Lesur, S. Chiereghin, J. Absil and the complete opera for two guitars by J. K. Mertz.
In 1997, with the flautist Michele Mo and the pianist Paola Motta, he founded the Trio Hausopera. With that Trio he made many tours in Europe, South America, United States, Asia and Africa and recorded a CD containing arias of Italian operas set down in chamber style for the recording house Rugginenti in Milan.
Actually he also make concerts in duo with the bandoneon player Daniele Di Bonaventura with whom he has played the Double Concert for guitar, bandoneon and chamber orchestra by Astor Piazzolla at the Conservatoire in Turin. At the last time, with te actor Federico Grassi and with the contribution of the engraver Roberto Gianinetti, has staged the show After the Storm, directed by Federico Grassi.  He gives master classes in Stuttgart, Mexico City, Buenos Aires, Montevideo and San Paolo of Brazil.
He has also published some collections for flute and guitar for the Bèrben publishers. He was recently released the CD "FOR", with original songs, produced in collaboration with guitarist Marco Ielmini for the label MAP of Milan.